Expo Savona 2017

25^ RASSEGNA ESPOSITIVA NAZIONALE delle Attività Economiche, Commerciali, Industriali e Artigianali

Albissola Marina
Parco delle Fiere
Viale Faraggiana
18 / 26 Marzo 2017

Il profumo di focaccia

Il Secolo XIX 15/03/2009

Articolo da Il Secolo XIXDa ben tredici anni, appena finiscono il “turno” nei loro panifici, si rimettono al lavoro, ma dietro al banco all’interno dell’Expo per un fine sociale. L’Associazione panificatori, pasticceri e affini di Savona offre anche quest’anno focaccia e pizza di ogni tipo, appena sfornate, in cambio di un’offerta per finanziare il progetto per la realizzazione della scuola di formazione per giovani panificatori.
«E’ il decimo anno che siamo qui – spiega Luigina Barabino, vicepresidente nazionale dell’associazione -, e ogni anno siamo andati in crescendo. Proseguiremo nella raccolta di fondi per finanziare la costituzione di un laboratorio di panificazione per tutti i giovani che vogliano intraprendere il mestiere». «E’ importante che non si perda quel patrimonio di esperienza che i nostri maestri ci hanno trasmesso – aggiunge Claudia Giusto, ad appena 32 anni la più giovane presidente provinciale -. Purtroppo è un mestiere duro, ma che sa ripagare con tante soddisfazioni. Noi siamo pronti a lavorare gratis dopo essere usciti dai nostri negozi per raccogliere i fondi per la scuola. La stiamo finanziando solo così, grazie al nostro lavoro extra e al contributo delle persone che ci vengono a trovare nelle manifestazioni».
Ogni anno gli artigiani del pane preparano una media di 160 teglie al giorno, con punte di 200 teglie. E il punto in cui si trova il loro stand è sempre affollato di gente, grandi e piccoli, attirati dal profumo della focaccia appena sfornata.
Dietro al bancone si alternano, sempre a titolo gratuito, gli esponenti dell’aristocrazia dei panificatori di Savona. «Ma sono molti i colleghi che arrivano all’improvviso e si mettono un grembiule per dare una mano – aggiunge Vittorio Vipiana, decano dei panificatori -. E’ importante che sia portata avanti la tradizione nell’uso di materie di prima qualità e nella preparazione di un prodotto così tipico».

Category: Rassegna stampa

Your email address will not be published. Required fields are marked *

*